Chirurgia estetica per uomo

Siamo entrati in un’ era in cui l’aspetto, checché se ne dica, è fondamentale in ogni ambito, da quello sentimentale a quello della carriera professionale. La chirurgia estetica da sempre aiuta le donne a sentirsi meglio con sè stesse tramite interventi mirati a rendere il fisico più naturale eliminando gli inestetismi. Ma da qualche anno a questa parte sono sempre di più gli uomini che si rivolgono a questa pratica per eliminare quei difetti che li rendono insicuri.

Secondo alcuni sondaggi recenti ben il 96% degli uomini è ben predisposto a rivolgersi alla chirurgia estetica come metodo per perfezionare il proprio aspetto fisico. I signori infatti sono attenti alle apparenze quasi quanto, se non di più, delle loro controparti femminili. Ma c’è qualche differenza fra chirurgia estetica maschile e femminile? Indubbiamente si.

Uomo e donna sono differenti, un esempio classico è il modo differente in cui il grasso si accumula nel corpo del maschio rispetto a quello della donna. Questo ha dato origine ad interventi specifici per l’uno e l’altro sesso come ad esempio la ginecomastia o la liposuzione di pancia e maniglie dell’amore.

I motivi che spingono i due sessi a rivolgersi al chirurgo plastico sono però più o meno sempre gli stessi, insicurezza, voglia di migliorarsi, stare bene con se stessi ed ovviamente motivi di salute. Gli uomini in particolare desiderano rimanere piacenti negli anni, considerano infatti molto importante la propria fisicità ed i tratti del viso, per questo fra gli interventi più richiesti compaiono liposuzione e liposcultura dell’addome e lifting del viso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *