Amarone Accordini: la qualità che tutti ci invidiano

Che l’Italia sia rinomata in tutto il mondo per i vini è cosa più che risaputa e l’Amarone Accordini ne è un fulgido esempio. Questo vino che arriva direttamente dalle colline veronesi, è riuscito a farsi strada non solo a livello nazionale ma anche e soprattutto all’estero, dove tutt’oggi è apprezzato e ricercato.

 

Ingredienti di prima scelta per l’Amarone Accordini

Come per ogni altro prodotto enogastronomico, anche nella produzione vinicola ciò che fa la reale differenza sono le materie prime. L’Amarone Accordini è il perfetto esempio di come uve di qualità, miscelate con sapienza e cura, possano dare risultati incredibili che lasciano letteralmente il segno.

Igino Accordini, fondatore delle omonime cantine, ha sempre puntato alla coltivazione di 4 delle migliori tipologie di uva presenti in Valpolicella: Corvina Veronese, Corvinone, Rondinella e Rossignola. L’attenta lavorazione e la giusta metodologia, hanno dato e continuano tutt’ora sotto la guida del figlio Guido Accordini, a dare vini eccellenti.

 

Come si è evoluto l’ Amarone Accordini

Negli anni le tecnologie di produzione sono cambiate, migliorate in alcuni casi, facilitando di molto tutto il processo. Questa realtà è vera in parte anche per l’evoluzione dell’ Amarone Accordini, vino di punta dell’ azienda veronese, che però non è stato in alcun modo alterato nella sua anima dai progressi della tecnica.

Guido Accordini, pur abbracciando l’evoluzione e la modernizzazione, non ha voluto rinunciare agli step fondamentali previsti dalle ricette tramandategli dal padre, onde evitare di compromettere il risultato del prodotto finale.

Questo è un chiaro esempio di come si può migliorare la propria azienda, senza snaturarne il cuore. A conferma di ciò c’è il gusto inconfondibile di questo ed altri vini eccelsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *